Ennesima vicenda che interessa il reddito di cittadinanza e che proviene da Torino: come ripercorso da Repubblica, alcuni fruitori del reddito di cittadinanza avevano semplicemente consegnato le loro carte Postepay al pusher, che così poteva prendere direttamente da lì l’importo per la vendita di sostanza stupefacenti.